Alcuni mesi fa, Giancarlo Vanelli del Gruppo Speleologico Archeologico Apuano, e Marco Mènchise del Gruppo Speleologico Lucchese CAI si sono messi in contatto con noi per lo stesso motivo: hanno visto sul web la nostra carta delle Alpi Apuane, hanno capito lo spirito collaborativo del progetto e ci hanno chiesto se fosse possibile fare una carta interattiva delle grotte Apuane.

Abbiamo naturalmente accolto con entusiasmo l’idea e questo è il risultato:

Visualizza la mappa a tutto schermo

Come ci siamo arrivati?

Come primo punto abbiamo individuato la fonte dei dati per le grotte nel Catasto online delle Grotte della Federazione Speleologica Toscana (FST). Il database delle grotte è costantemente aggiornato e in continuo divenire. Si è presentata dunque la questione dell’aggiornamento dei dati sulla nostra mappa. Marco Mènchise ha per questo sviluppato un tool di estrazione dei dati dal catasto, che viene eseguito su base mensile. In altre parole, se un volontario inserisce un nuovo dato nel catasto della FST, nel giro di al massimo un mese, troverà lo stesso dato sulla nostra carta.

Le Grotte Apuane fino ad oggi censite superano di poco il migliaio. Per rappresentare in carta un così elevato numero di punti abbiamo adottato un sistema di aggregazione che, in funzione della scala di visualizzazione, raggruppa in singoli centri i punti che sono troppo vicini gli uni agli altri.

Questa elegante soluzione non ovvia però il problema per l’ultimo livello di zoom. La carta delle Apuane non può essere ulteriormente ingrandita, per cui in alcune zone i punti relativi alle grotte, comunque si sovrappongono. A questo proposito, in future versioni della mappa verranno introdotti dei miglioramenti, tra i quali, ad esempio, un sistema di ricerca delle grotte per nome o codice identificativo.

Ogni grotta è dotata di numerose informazioni, come da database del Catasto, che sono accessibili attraverso un semplice click: si apre un pop-up con tutti i dati, tra i quali, quando presente, un link alla scheda del rilievo, ospitata sul sito web della FST.

Scheda informativa grotte

Un semplice copia e incolla dei valori delle coordinate geografiche nel campo ricerca di Google Earth, permette di visualizzare la singola grotta nel programma di Google.

La mappa a tutto schermo funziona sui dispositivi mobile. La mappa è dotata di un bottone di geo-localizzazione, che permette di trovare la propria posizione in carta.

Per concludere, la mappa è distribuita con licenza Creative Commons CC BY-NC-SA Invitiamo pertanto tutti gli appassionati a condividere la mappa inserendola sul proprio blog o portale web, utilizzando un tag html <iframe>.

Ringraziamenti:

Share This