Sono felice di presentarvi La mappa escursionistica web delle Dolomiti:

Visualizza la mappa a tutto schermo

La mappa è stata finanziata tramite un progetto di crowdfunding (progetto “La mappa escursionistica web delle Dolomiti”).

Ringrazio nuovamente tutti i sostenitori del progetto e gli sponsor ufficiali:

Holimites.com – www.holimites.com
FUNActive Tours – www.funactive.info
Net7 – www.netseven.it
RifugiAperti – www.rifugiaperti.it
Rifugio Roda di Vaèl – www.rodadivael.it
Unione Centro Servizi – www.unics.it
Geo-bit :: 3D-Relief – www.3d-relief.com
Enrico Maioni – www.guidedolomiti.com
Trekking-etc – www.trekking-etc.it


Come utilizzare la mappa

L’interfaccia per consultare la mappa è di semplice utilizzo. In alto a sinistra i bottoni di zoom (+ e -) e geo-localizzazione (freccina), in alto a destra il bottone che permette di accendere e spegnere i sentieri CAI/SAT*:

Mappa Dolomiti - bottoni

In basso a sinistra un bottone con un “+” serve a caricare tracciati GPS personali per visualizzarli in mappa:

Mappa Dolomiti, bottone tracciati GPS

La mappa è perfettamente compatibile con i dispositivi mobile.

*A proposito dei sentieri, i dati sono disponibili per il Trentino, l’Alto Adige e per le Dolomiti Friulane. Non ancora per il Veneto. Notizie ufficiose dicono che il CAI Veneto intende attrezzarsi. Appena il dato sarà disponibile, lo inserirò in mappa. Nel frattempo facciamo con i dati di OpenStreetMap (con segno grigio tratteggiato).


La mappa panoramica delle Dolomiti

La campagna di crowdfunding prevedeva tra i premi una mappa panoramica stampata delle Dolomiti. Per la rappresentazione ho utilizzato la proiezione ortografica obliqua, che si traduce in una vista particolarmente realistica di tutti i gruppi dolomitici. Qui sotto ho inserito una versione web interattiva che permette di consultare la mappa online:

Visualizza la mappa a tutto schermo


Dati e sofware utilizzati

Il mio lavoro è principalmente consistito nel raccogliere ed uniformare i dati geografici disponibili, applicare uno stile grafico agli elementi rappresentati in mappa, e pubblicare il dato online.

I dati che ho utilizzato sono open-data di varia provenienza:

  • Provincia di Trento – dati rilasciati con licenza Creative Commons CCZero
  • Regione Veneto – dati rilasciati con licenza IODL
  • © OpenStreetMap and contributors – dati rilasciati con licenza ODbL
  • Rete dei sentieri escursionistici a copertura del territorio della Provincia di Trento – fonte dei dati: Società degli Alpinisti Tridentini (SAT), secondo le seguenti condizioni d’uso

Per la Provincia autonoma di Bolzano i dati sono rilasciati secondo una licenza d’uso, che prevede l’autorizzazione alla pubblicazione e distribuzione in Internet di prodotti derivati che terzi hanno generato sulla base dei dati originali, soltanto con la citazione della fonte (titolo, editore, ufficio responsabile dei contenuti), edizione e scala originale”. Indichiamo quindi i dati della Provincia di Bolzano utilizzati:

  • uso reale del suolo in scala 1:10.000
  • rete idrografica
  • modello digitale del terreno
  • rete dei sentieri
  • toponomastica

Per la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia i dati sono utilizzabili per fini non commerciali,  previa autorizzazione da parte dell’Amministrazione regionale. I dati utilizzati sono l’uso del suolo e il DEM regionale. Per la pubblicazione dei dati regionali in seno alla carta delle Dolomiti, abbiamo ottenuto la formale autorizzazione Prot. n. 0012685

Oltre ai dati cartografici grezzi, è stato fondamentale per portare a termine il progetto la disponibilità di software open-source. In particolare:

  • QGIS, strumento utilizzato per editare e convogliare i dati in un unico data-base
  • TileMill di MapBox, utilizzato per eseguire la vestizione cartografica

Entrambe i software sono in grado di gestire una grande mole di dati, con funzionalità specifiche avanzate.


Sviluppi futuri

In generale l’obiettivo è quello di migliorare ed arricchire la mappa nel tempo. Quindi operare correzioni, inserire dati mancanti, aumentare le funzionalità, integrare la mappa di base con nuovi strati informativi.

Stay tuned!

Share This