La Provincia di Trento ha recentemente eseguito un rilievo LiDAR dell’intero territorio provinciale (rilievo eseguito negli anni 2006-2008). Un rilievo LiDAR è una scansione delle forme del territorio eseguita da un rilevatore laser posto su un aereo. Il risultato è un modello digitale tridimensionale che riproduce le forme del territorio. Una specie di immagine cui ogni pixel è associato un valore della quota altimetrica.

I dati che si ricavano dal rilievo LiDAR sono di due tipi:

  1. DSM o Modello Digitale delle Superfici
  2. DTM o Modello Digitale del Terreno

Il DSM è un modello tridimensionale che include, oltre alle grandi forme del rilievo, tutte le forme degli oggetti superficiali, ossia la forma di edifici, alberi, rilevati stradali, siepi, ecc.

Il DTM è invece un modello tridimensionale ottenuto ripulendo il DSM dagli oggetti superficiali. Rimangono quindi soltanto le grandi forme del rilievo. Nelle due immagini qui sotto la differenza tra i due modelli (a sinistra il DSM, a destra il DTM):

DSM-DTM

Per i nostri scopi cartografici abbiamo voluto provare ad utilizzare il dato DSM per la nostra mappa del Trentino. Inoltre i nuovi dati sono ad una risoluzione 5 volte superiore rispetto al precedenti dato DTM utilizzato. La cella del modello digitale del terreno è di 2 m x 2 m di risoluzione. Qui sotto i primi risultati:

Mappa del Trentino - Madonna di Campiglio

Mappa del Trentino - Moena

Mappa del Trentino - Penìa - Gran Vernel

Mappa del Trentino - Sas de Roces

Noi siamo contenti del risultato, e presto la nuova versione della mappa verrà pubblicata online.

I dati altimetrici relativi al rilievo LiDAR della Provincia di Trento sono reperibili sul Portale Geo-cartografico Trentino e distribuiti con licenza Creative Commons Zero – CCZero.

Share This